Storia

Tradizione e continuità dal 1982

Il Centro Salesiano “don Bosco” di Treviglio ha una lunga e ricca tradizione. I cattolici trevigliesi, guidati da mons. Francesco Rainoni, avevano fondato le scuole parrocchiali cittadine e, per garantirne la qualificazione e l’avvenire, fecero richiesta di aiuto
prima a don Bosco, poi a don Michele Rua, suo primo successore, sotto il cui rettorato, il 14 ottobre 1892, giunsero a Treviglio i primi Salesiani, che si stabilirono inizialmente presso la Scuola Elementare di via Zanda. Ben presto ci si trasferì nell’attuale sede, dove nel 1894 venne aperta una Scuola Media. Col mutare dei tempi e dei nomi, i due primi settori sono tuttora aperti e vivi.

Nel corso degli anni la struttura e l’offerta formativa si sono ampliati e modificati nella fedeltà a Don Bosco e al progetto originario di rappresentare per Treviglio e in tutto il territorio circostante un polo scolastico ed educativo di riferimento: nel 1939 fu aperto il Liceo Classico, nel 1983 l’Istituto Tecnico per Geometri, nel 1987 il Liceo Scientifico, a cui si è aggiunta l’opzione Scienze Applicate dal 2014, nel 2007 l’Istituto Professionale Aziendale, nel 2013 l’Istruzione e Formazione Professionale nel settore della logistica a cui è seguito nel 2017, ultimo nato della famiglia, l’Istituto Tecnico-Tecnologico ad indirizzo logistico. Un grande dinamismo che ha fatto del Centro Salesiano Don Bosco di Treviglio una risposta alle sempre nuove esigenze educative, al passo coi tempi dal 1892.